Ricerca nel sito


Articoli

Terapia Cognitivo Comportamentale

La terapia cognitivo comportamentale considera il modo in cui le persone pensano e agiscono, per aiutarle a superare i loro problemi emotivi e comportamentali. Questa metodologia si basa su principi chiari e semplici e comporta un approccio ragionevole e pratico in grado di aiutare le persone a superare i loro problemi.

L'efficacia della TCC nella cura di numerosi disturbi psicologici e stata ampiamente dimostrata da numerosi studi scientifici, molti dei quali indicano che la TCC è più utile del solo uso di farmaci per il trattamento dell'ansia e della depressione. In seguito a queste ricerche, sono stati sviluppati metodi di trattamento più brevi e più intensivi per la cura di specifici disturbi d'ansia come il panico, la fobia sociale e le continue preoccupazioni. Inoltre le ricerche dimostrano che chi ha seguito una TCC per problemi vari - in particolare per ansia e depressione - mantiene i risultati nel tempo, a quindi incontro ad un minor numero di ricadute di che ha seguito altre forme di trattamento psicoterapeutico. La chiave di tale efficacia risiede in buona parta nella pratica psicoeducativa insita nel trattamento, infatti le persone che seguono una TCC ricevono molte informazioni riguardo al loro disturbo, al loro funzionamento mentale e questo gli permette di acquisire importanti strumenti e di diventare a loro volta terapeuti di se stessi

I principali disturbi per cui è stata dimostrata l’efficacia della TCC sono

Ansia

Depressione

Disturbo da attacchi di panico

Fobia sociale

Fobie specifiche

Disturbo ossessivo compulsivo

Disturbo bipolare

Dipendenze

Disturbi alimentari

Disturbi di personalità

Disturbo post-traumatico da stress

Gestione della rabbia

Problemi relazionali

 

Un concetto cardine della TCC è che le emozioni dipendono dai pensieri. Di conseguenza la TCC lavora sul principio secondo cui è possibile vivere più felicemente se si pensa in modo sano. Questo principio è un modo molto semplice per riassumere la TCC

 

Secondo la TCC è il significato che diamo a ciò che ci accade e alle situazioni che viviamo e osserviamo che influenza e determina la nostra risposta emotiva. A volte però accade che attribuiamo agli eventi un significato non sempre realistico e corretto il che ci provoca disagio, in tal caso è bene soffermarsi sui nostri pensieri, credenze e significati per elaborare un pensiero più efficace e funzionale.

Perseguitati dai dubbi

Di tutte le cose sicure la più certa è il dubbio, così diceva Bertolt Brecht e se questo è vero per tutti noi lo è ancor di più per chi soffre di Disturbo Ossessivo Compulsivo (DOC). Queste persone, costantemente attanagliate dall’incertezza e da una scarsa fiducia nella propria memoria si domandano più volte al giorno se hanno chiuso la macchina, se hanno spento il gas, se hanno mandato quella mail importante ecc…

Leggi tutto l'articolo

Disturbo bipolare e soppressione del pensiero

La maggior parte delle teorie cognitive pongono alla base dei disturbi dell’umore la presenza di scemi cognitivi negativi attraverso cui le persone interpretano e attribuiscono significati agli eventi.

Secondo Wenzlaff e Bates in soggetti con depressione maggiore tali schemi negativi, caratteristici delle fasi depressive, vengono soppressi attivamente...

Leggi tutto l'articolo

Sopravvivere al senso di colpa

Il senso di colpa è emozione che proviamo quando sentiamo di aver violato regole che riteniamo importanti o quando non siamo stati all'altezza di standard che ci eravamo prefissati. Ci sentiamo in colpa se pensiamo di aver sbagliato o che avremmo potuto e dovuto fare meglio.

Alcune persone tendono a sentirsi in colpa troppo spesso...

Dove ricevo


La dr.ssa Sabrina Cattaneo riceve su appuntamento presso il suo studio in Viale Rimembranze 62, 21047 Saronno. 

 

 

Contatti:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

tel. 3381307198

 

 

 

Vai alla mappa


Joomla Templates by Joomla51.com