Ricerca nel sito


Articoli

Quali sono i pensieri disfunzionali?

Come accennato nel precedente articolo vediamo ora quali sono le distorsioni cognitive più comuni. Sarà facile ritrovarsi un po’ in tutte, ma ciascuno scoprirà quelle che utilizza più spesso.

Catastrofizzazione: a partire da un evento negativo anche molto piccolo si immagina che la situazione evolverà sicuramente in un disastro insopportabile. Ad esempio pensare che prendere un brutto voto a scuola possa compromettere irrimediabilmente la vostra reputazione e farvi perdere l’anno. Questo tipo di pensiero è spesso causa di forti ansie, sono sul treno affollato penso che potrei svenire e ciò sarebbe terribile perché tutti rideranno del mio malessere e nessuno mi presterà soccorso.

Pensiero bianco o nero: le cose possono andare bene o male, le persone o vi amano o vi odiano. Ad esempio capita spesso che se iniziamo a seguire una dieta e per una volta sgarriamo riteniamo che ormai la dieta sia andata e non abbia più senso seguirla. Questo pensiero spesso accompagna le nostre tendenze al perfezionismo perché riteniamo che una cosa possa andar bene solo se non presenta difetti, altrimenti è completamente da buttare.

Predizione del futuro: avere la certezza di sapere quel che accadrà e iniziare già a comportarsi di conseguenza. Mi invitano ad una festa dove so già che non mi divertirò quindi vado con atteggiamento dimesso e mi rintano nell’angolino, ecco che le mie è previsioni si sono avverate.

Lettura del pensiero: esser convinti di sapere cosa sta pensando l’altra persona, ed in particolare presumiamo che l’altro abbia un pensiero negativo nei nostri confronti.

Ipergeneralizzazione quando da un evento ne traiamo una regola generale, l’uso di avverbi come sempre, mai tutti, nessuno sono spesso la spia di questo modo di pensare. “Ce l’hanno tutti con me”, sono sempre il solito sfortunato

Svalutare il positivo È uno stile di pensiero depressivo, gli inglesi lo chiamano anche pensiero “YES… BUT” ovvero “SI…MA” tipico di quando riconosciamo il positivo ma subito lo sminuiamo dando più importanza ad aspetti negativi. Posso ad esempio pensare di esser riuscito a risolvere un problema…si, ma non conta molto perché ce ne sono altri che ancora non ho affrontato. Abbiamo vinto la partita… si, ma si poteva giocare meglio

Personalizzazione ovvero “è tutta colpa mia”. Può capitare di incontrare un amico che ci saluta di sfuggita e pensare “cosa gli avrò fatto?”

Queste sono le principali distorsioni che spesso caratterizzano il nostro modo di pensare. Durante una terapia cognitivo comportamentale come quella che attuiamo presso Centro Cognitivo di Saronno si viene guidati alla scoperta dei proprio modi abituali di pensare per poterli analizzare e modificare quando necessario. Nel prossimo articolo daremo qualche breve suggerimento pratico per iniziare da soli a cambiare alcuni d questi pensieri.

 

 

Perseguitati dai dubbi

Di tutte le cose sicure la più certa è il dubbio, così diceva Bertolt Brecht e se questo è vero per tutti noi lo è ancor di più per chi soffre di Disturbo Ossessivo Compulsivo (DOC). Queste persone, costantemente attanagliate dall’incertezza e da una scarsa fiducia nella propria memoria si domandano più volte al giorno se hanno chiuso la macchina, se hanno spento il gas, se hanno mandato quella mail importante ecc…

Leggi tutto l'articolo

Disturbo bipolare e soppressione del pensiero

La maggior parte delle teorie cognitive pongono alla base dei disturbi dell’umore la presenza di scemi cognitivi negativi attraverso cui le persone interpretano e attribuiscono significati agli eventi.

Secondo Wenzlaff e Bates in soggetti con depressione maggiore tali schemi negativi, caratteristici delle fasi depressive, vengono soppressi attivamente...

Leggi tutto l'articolo

Sopravvivere al senso di colpa

Il senso di colpa è emozione che proviamo quando sentiamo di aver violato regole che riteniamo importanti o quando non siamo stati all'altezza di standard che ci eravamo prefissati. Ci sentiamo in colpa se pensiamo di aver sbagliato o che avremmo potuto e dovuto fare meglio.

Alcune persone tendono a sentirsi in colpa troppo spesso...

Dove ricevo


La dr.ssa Sabrina Cattaneo riceve su appuntamento presso il suo studio in Viale Rimembranze 62, 21047 Saronno. 

 

 

Contatti:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

tel. 3381307198

 

 

 

Vai alla mappa


Joomla Templates by Joomla51.com