Ricerca nel sito


Articoli

La mindfulness

Che cos’è

La parola Mindfulness, letteralmente “consapevolezza”, indica uno stato mentale, un modo particolare di prestare attenzione: con intenzione, nel momento presente, in modo non giudicante. La mindfulness rappresenta uno degli insegnamenti fondamentali del Buddismo e della meditazione Zen ed ha origini antichissime, recentemente è stata integrata in alcune pratiche terapeutiche portando alla nascita delle terapie cognitive di terza generazione

 Come può aiutarci

Spesso ci capite durante la giornata di non essere realmente consapevoli di quello che facciamo, inseriamo il pilota automatico per cui il nostro corpo svolge azioni abituali mentre la nostra mente è lontana chilometri.

Con il pilota automatico inserito anche le nostre reazioni emotive sono più immediate tanto che eventi, pensieri o sensazioni possono innescare facilmente vecchie modalità di pensiero che possono influire negativamente sul nostro umore.

Essere più consapevoli dei nostri pensieri, sentimenti e sensazioni fisiche momento per momento, ci consente una maggior possibilità di libertà e di scelta; non siamo “costretti” a ripercorrere sempre i vecchi tracciati mentali che spesso in passato ci hanno causato sofferenza.

La mindfulness ci insegna ad essere consapevoli e ad accogliere i nostri stati mentali per quello che sono e promuove in noi un atteggiamento di radicale accettazione, che è ben diverso dalla rassegnazione.

La rassegnazione ha un’accezione negativa che implica passività, rinuncia, impotenza, l’accettazione invece consiste nel prendere atto di quello che ci sta accadendo senza giudicarlo, accoglierlo, osservarlo per poi provare a modificarlo.

Se la nostra auto si guasta ci è forse utile dire “non è possibile! Non lo accetto, non può capitare a me!”? prendiamo atto che non funziona e chiamiamo il meccanico. Possiamo fare lo stesso con le nostre esperienze e le nostre emozioni, se viviamo qualcosa di spiacevole l’accanirci nel voler rifiutare la realtà non ci aiuta a stare meglio perché il sol fatto che noi rifiutiamo quanto ci sta accadendo non lo modifica, così come rifiutare l’idea che la nostra auto sia guasta non la farà ripartire.

 

LA LOCANDA

È come una locanda l'essere umano.

Ogni mattina, qualcuno che arriva.

 

Gioia, tristezza, squallore,

rapidi e fuggevoli si presentano alla coscienza,

visitatori inattesi.

 

Accoglili di buon grado!

Anche se una folla di afflizioni

irrompe impetuosa nella tua casa

spazzando via ogni arredo,

 

onora ogni ospite.

Forse ti sta ripulendo

per prepararti a un piacere nuovo.

 

Pensieri cupi, vergogna, risentimenti:

apri loro la tua porta ridendo,

invitali a entrare.

 

Ringrazia chiunque si presenti,

perchè è una guida

che ti è stata mandata da lontano.

 

Gialal ad-Din Rumi

 

Bibliografia

Zindel V. Segal, Mark G. Williams, John D. Teasdale Mindfulness. Al di là del pensiero, attraverso il pensiero. Bollati-Boringhieri, 2006

 

Perseguitati dai dubbi

Di tutte le cose sicure la più certa è il dubbio, così diceva Bertolt Brecht e se questo è vero per tutti noi lo è ancor di più per chi soffre di Disturbo Ossessivo Compulsivo (DOC). Queste persone, costantemente attanagliate dall’incertezza e da una scarsa fiducia nella propria memoria si domandano più volte al giorno se hanno chiuso la macchina, se hanno spento il gas, se hanno mandato quella mail importante ecc…

Leggi tutto l'articolo

Disturbo bipolare e soppressione del pensiero

La maggior parte delle teorie cognitive pongono alla base dei disturbi dell’umore la presenza di scemi cognitivi negativi attraverso cui le persone interpretano e attribuiscono significati agli eventi.

Secondo Wenzlaff e Bates in soggetti con depressione maggiore tali schemi negativi, caratteristici delle fasi depressive, vengono soppressi attivamente...

Leggi tutto l'articolo

Sopravvivere al senso di colpa

Il senso di colpa è emozione che proviamo quando sentiamo di aver violato regole che riteniamo importanti o quando non siamo stati all'altezza di standard che ci eravamo prefissati. Ci sentiamo in colpa se pensiamo di aver sbagliato o che avremmo potuto e dovuto fare meglio.

Alcune persone tendono a sentirsi in colpa troppo spesso...

Dove ricevo


La dr.ssa Sabrina Cattaneo riceve su appuntamento presso il suo studio in Viale Rimembranze 62, 21047 Saronno. 

 

 

Contatti:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

tel. 3381307198

 

 

 

Vai alla mappa


Joomla Templates by Joomla51.com