Ricerca nel sito


Articoli

Il pensiero depressivo, ovvero, la ruminazione

La ruminazione è uno stile di pensiero caratterizzato dal susseguirsi di pensieri e immagini negative e pessimistiche che spesso riguardano eventi del passato. Nolen Hoeksema (1991) definiva la ruminazione come un insieme di “comportamenti e pensieri che focalizzano l’attenzione della persona sui propri sintomi depressivi e sulle loro implicazioni”

I ruminatori tendono a interrogarsi soprattutto sul perché tali eventi si sono verificati chiedendosi Perché proprio a me?, Perché mi accadono solo cose negative? e ancora Perché mi sento sempre così triste? Cosa ho fatto di male per meritarmi questo?

È una modalità di pensiero afinalistica poiché non conduce alla ricerca di soluzioni, non aiuta a guardare al futuro e a sviluppare strategie per affrontare i problemi e le difficoltà, ma tiene la nostra testa continuamente rivolta all’indietro a scrutare un passato che non ci piace e che vorremmo cancellare. La ruminazione è un susseguirsi di pensieri negativi che confermano e rinforzano la nostra condizione negativa.

Numerosi studi hanno dimostrato che la ruminazione provoca episodi prolungati di umore depresso e aiuta nel mantenere uno stato depressivo già in atto.

A tutti noi comunque capita di incappare in tali meccanismi di pensiero senza che questo sia di per sè patologico. Alcune persone, invece, passano molto tempo assorbite in tali pensieri, spendendovi molte energie mentali e soprattutto faticando a uscire da questo circolo vizioso tanto che spesso necessitano di un aiuto esterno per interrompere questo rimuginio.

Per uscire dalla ruminzaione è necessario innanzitutto avere consapevolezza che quello che ci sta accadendo è un processo automatico e in secondo luogo fermarsi volontariamente a valutare su un piano più razionale il contenuto dei nostri pensieri chiedendoci quanto questi rispecchino effettivamente la realtà dei fatti e cercando di tener presente tutte le informazioni in nostro possesso, non solo quelle che confermano il pensiero negativo.

Se prendiamo per esempio in considerazione il pensiero perché capitano tutte a me? Potremmo domandarci se è proprio vero che capitano tutte a me o se conosciamo qualcun altro cui sono accadute cose simili; potremmo chiederci se effettivamente mi accadono solo cose negative oppure se mi accadono anche cose positive ma non le considero perché gli attribuisco minore importanza, e così via…

Sebbene possa sembrare molto semplice affrontare su un piano più razionale pensieri di questo tipo non dimentichiamoci che per chi si trova in uno stato depressivo questa operazione è davvero faticosa e complicata.

Le ricerche hanno evidenziato come le forme più efficaci di intervento nell’ambito dei disturbi depressivi siano la terapia cognitivo comportamentale, come quella praticata presso Centro Cognitivo a Saronno, e la terapia interpersonale.

 

 

Perseguitati dai dubbi

Di tutte le cose sicure la più certa è il dubbio, così diceva Bertolt Brecht e se questo è vero per tutti noi lo è ancor di più per chi soffre di Disturbo Ossessivo Compulsivo (DOC). Queste persone, costantemente attanagliate dall’incertezza e da una scarsa fiducia nella propria memoria si domandano più volte al giorno se hanno chiuso la macchina, se hanno spento il gas, se hanno mandato quella mail importante ecc…

Leggi tutto l'articolo

Disturbo bipolare e soppressione del pensiero

La maggior parte delle teorie cognitive pongono alla base dei disturbi dell’umore la presenza di scemi cognitivi negativi attraverso cui le persone interpretano e attribuiscono significati agli eventi.

Secondo Wenzlaff e Bates in soggetti con depressione maggiore tali schemi negativi, caratteristici delle fasi depressive, vengono soppressi attivamente...

Leggi tutto l'articolo

Sopravvivere al senso di colpa

Il senso di colpa è emozione che proviamo quando sentiamo di aver violato regole che riteniamo importanti o quando non siamo stati all'altezza di standard che ci eravamo prefissati. Ci sentiamo in colpa se pensiamo di aver sbagliato o che avremmo potuto e dovuto fare meglio.

Alcune persone tendono a sentirsi in colpa troppo spesso...

Dove ricevo


La dr.ssa Sabrina Cattaneo riceve su appuntamento presso il suo studio in Viale Rimembranze 62, 21047 Saronno. 

 

 

Contatti:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

tel. 3381307198

 

 

 

Vai alla mappa


Joomla Templates by Joomla51.com